Workplace on demand

News

Ibm propone alle aziende una nuova formula, che consente di risparmiare
fino al 30% dei costi di manutenzione delle macchine per ufficio.

Ibm lancia una nuova strategia che prevede una maggiore flessibilità dei
costi relativi a supporto e manutenzione di computer e stampanti per
ufficio. Il programma Workplace on demand consente alle aziende di
delegare alla multinazionale tutti i problemi tecnologici che possono
insorgere con le macchine per ufficio, a fronte di un pagamento mensile,
che prevede una quota per ogni impiegato. Secondo Ibm, questo consente
alle aziende di risparmiare almeno fino al 30% sui costi di
manutenzione, oltre ad assolvere completamente l’impresa da problemi
tecnici. Un aiuto considerevole quindi per le aziende, che secondo la
società di analisi Meta Group, possono arrivare a spendere annualmente
tra i 2mila e i 5mila dollari per la manutenzione e l’assistenza di ogni
singolo computer.