Zucchetti aggiunge il tassello dell’Internet of Things con Macnil

Strategie
Antonio Grioli, Zucchetti, Smau 2014

VIDEO SMAU 2014 – Antonio Grioli, presidente del comitato direttivo di Zucchetti Group, ha annunciato l’investimento in Macniel, azienda di informatica specializzata nel settore della progettazione di sistemi integrati wireless/web e di telecontrollo

Zucchetti, storica azienda software vendor, fa la sua prima acquisizione in ambito Internet of Things.

A Smau 2014, Antonio Grioli, presidente del comitato direttivo di Zucchetti Group, ha annunciato l’investimento in Macniel, azienda di informatica specializzata nel settore della progettazione di sistemi integrati wireless/web e di telecontrollo GSM/GPRS/GPS. Nata nel 2000 a Gravina di Puglia (Ba), Macnil si è distinta per le sue competenze nel mercato “machine to machine”, sviluppando progetti nei settori della localizzazione satellitare, della telemedicina e della smart mobility, e per la presenza strategica nel territorio di origine, confermata dalle partnership con il Politecnico e l’Università degli Studi di Bari, con Regione Puglia e con il Distretto Produttivo dell’Informatica. Attualmente in Macnil lavorano oltre 30 addetti e l’azienda pugliese può contare su 1.500 installatori distribuiti sul territorio nazionale.

I clienti delle sue soluzioni sono oltre 3.500. Zucchetti incrementa, quindi, ulteriormente la propria offerta di prodotti e servizi mentre Macnil potrà contare sulla solidità e sull’affidabilità del Gruppo per crescere ancora di più nei suoi mercati di riferimento. Grioli, in questa videointervista, ripercorre le tappe aziendali sottolineando i quasi 330 milioni di euro di fatturato, il settore di nascita, ossia quello della fiscalità, e apre il capitolo delle novità.

Da ultimo, appunto l’acquisizione di Macnil, ma nel 2000 ha ricordato l’Erp, a oggi sono otto suite differenti con i quali Zucchetti serve oltre 60 mila clienti. Grioli prosegue poi il comparto investimenti ricordando l’area della sicurezza fisica e la capacità di progettare la sicurezza. Infine le novità di oggi: HR service e la prima acquisizione in ambito IoT, Macnil, appunto, arrivata in Zucchetti circa tre mesi fa.

Lo spirito di queste acquisizioni è lasciare il management dell’azienda che viene acquisita e fungere da grande hub fornitore di servizi, come fosse un aeroporto. Grioli, conclude l’intervista ricordando Microarea e i risultati che hanno segnato, dal 2010, un fatturato in salita del 20% con una profittabilità cresciuta del 33%, grazie all’ampliamento delle sue operazioni anche verso l’estero.

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore