Zucchetti e Datalogic studiano un’offerta che abbraccia l’Rfid e il barcode

News

Zucchetti e il Gruppo Datalogic hanno siglato un accordo finalizzato alla realizzazione di un’offerta congiunta di soluzioni basate su tecnologia barcode e Rfid per la sicurezza di ambienti e persone

Realizzare un’offerta congiunta di soluzioni basate su tecnologia barcode e Rfid per la sicurezza di ambienti e persone.

Questo è l’obiettivo che si sono poste Zucchetti e il Gruppo Datalogic con la sigla di un accordo di collaborazione per lo sviluppo di soluzioni basate su tecnologia barcode e Rfid. La partnership si pone l’obiettivo di proporre al mercato soluzioni ad alto valore aggiunto e tecnologico nel settore del controllo degli accessi, per la sicurezza di ambienti e persone, nell’automazione dei processi e nel facility management.

Tra gli ambiti applicativi più significativi del controllo accessi vi è quello legato agli stadi di calcio, dove le nuove normative in materia di sicurezza impongono controlli rigorosi di decine di migliaia di persone in poche ore: le soluzioni portatili Pda di Datalogic Mobile, affiancate a quelle fisse, offrono grande flessibilità per gestire picchi di affluenza e anche nuovi servizi allo spettatore, come già avviene con successo in diversi impianti del campionato italiano Lega Pro.

Grazie a questo accordo i mobile computer per la lettura di codici a barre di Datalogic Mobile, in particolare il piccolo e potente Memor e il Pda professionale Elf, saranno distribuiti sia dagli oltre 800 partner Zucchetti presenti in tutta Italia, sia dai 100 partner esteri che operano in 50 Paesi.

“Con questa partnership strategica, Datalogic consolida ulteriormente la propria posizione nel mercato dell’Automatic Data Capture, in particolare in un settore, quello della sicurezza di ambienti e persone, in forte crescita. Un’ulteriore testimonianza della validità delle scelte strategiche adottate dalla società e della qualità ed efficacia delle nostre soluzioni tecnologiche”, spiega Mauro Sacchetto, Amministratore Delegato di Datalogic.

“Abbiamo investito molto negli ultimi anni nel campo della sicurezza e dell’automazione. L’accordo con Datalogic – spiega Domenico Uggeri, Vicepresidente di Zucchettiè per noi strategico perché ci consente di integrare le soluzioni Zucchetti con i dispositivi di identificazione automatica Datalogic per offrire alle aziende un sistema completo e tecnologicamente avanzato per qualsiasi esigenza di sicurezza e automazione”.

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore