Acronis compie 15 anni e cresce nel cloud, backup e disaster recovery

Strategie

Nell’ultimo anno, Acronis aggiunto più di 2mila nuovi service provider che sono oggi in grado di offrire servizi di backup, disaster recovery e sincronizzazione e condivisione dei file tramite la piattaforma Acronis Data Cloud

Acronis festeggia il quindicesimo anniversario e registra una crescita della sua attività cloud, mentre la domanda per i servizi di storage basato sul cloud, backup e disaster recovery continua a crescere. Spinto da una crescita del 200% di anno in anno nel settore dei dispositivi protetti e del 151% di anno in anno nel numero di clienti aziendali protetti, il consumo di storage cloud di Acronis raggiunge oggi i 39 petabyte.

Nell’ultimo anno, Acronis aggiunto più di 2mila nuovi service provider che sono oggi in grado di offrire servizi di backup, disaster recovery e sincronizzazione e condivisione dei file tramite la piattaforma Acronis Data Cloud. 

I service provider possono quindi sostituire i loro sistemi legacy con la società, rendendo così disponibili nuove funzionalità che soddisfano le loro esigenze e quelle dei loro clienti. Inoltre, grazie all’investimento iniziale inesistente, ai modelli di licenze flessibili e ai diversi modelli di distribuzione (la società in hosting, ibrido o con hosting del provider di servizi), è possibile integrare facilmente Acronis Data Cloud nell’infrastruttura esistente di un provider di servizi senza arrestare il modello di distribuzione del servizio esistente.

John Zanni, Acronis

Dall’up-selling facile e semplici da collegare, i nuovi servizi di protezione dei dati disponibili tramite Acronis Data Cloud consentono ai service provider di espandersi in nuovi mercati e di sviluppare nuove fonti di reddito, incrementando al contempo la soddisfazione del cliente e riducendo il tasso di abbandono.

“Abbiamo scelto Acronis per distribuire la nostra soluzione cloud di backup grazie all’enorme flessibilità offerta da Acronis. Con Acronis, siamo in grado di offrire la protezione completa di tutti i carichi di lavoro e la gestione dei dati facile ai nostri partner e ai loro clienti. La distribuzione ibrida ci consente di differenziarci dalla concorrenza e l’integrazione e la distribuzione frequente di nuove funzioni nei pannelli di controllo esistenti ci hanno garantito anche un significativo miglioramento dell’efficienza, risparmi sui costi e l’apertura di nuove opportunità”, ha dichiarato Tom O’Hagan, fondatore e ceo di Virtual.

Cresce la consapevolezza tra le aziende di ogni dimensione dell’importanza di dover proteggere i servizi del cloud pubblico mentre sale il numero di aziende che scelgono Acronis per proteggere i carichi di lavoro del cloud pubblico. Di fatto, la società ha registrato un aumento di anno in anno di oltre il 1000% nel numero di caselle di posta elettronica Microsoft Office 365 protette.

Inoltre, le aziende sono coscienti del fatto che quando i dati dei clienti sono compromessi, possono subire ulteriori costi in termini di perdita della fiducia dei clienti e di sanzioni pecuniarie. Di conseguenza, sono molti coloro che si affidano al servizio di cloud storage appositamente progettato, affidabile e sicuro di Acronis per garantire la sicurezza dei dati dei clienti. Persino gli utenti in sede di Acronis Backup dimostrano di nutrire un marcato interesse per il cloud storage, mentre il 35% di essi archivia copie aggiuntive dei file di backup in Acronis Cloud.

Partnership tecnologiche

La società è riconosciuta per l’uso che fa di tecnologia per proteggere i dati. Con le uniche soluzioni per il settore del backup integrate sia dalla difesa basata sull’intelligenza artificiale contro il ransomware sia dalla certificazione dei dati basata su blockchain, Acronis continua a superare i limiti trasformando il feedback dei clienti in soluzioni inventive ed efficaci richieste dal mercato.

Dando seguito a quel progresso innovativo, lo scorso anno Acronis ha avviato diverse partnership tecnologiche strategiche sia con leader tecnologici mondiali sia con clienti di alto profilo che scelgono Acronis per la funzionalità, facilità d’uso e affidabilità delle sue soluzioni. Tra cui:

• Google Cloud. La possibilità di archiviare dati in Google Cloud è integrata nella maggior parte delle soluzioni di Acronis e incrementa sensibilmente il numero di regioni cloud in cui i partner e i clienti Acronis possono archiviare i propri dati. Questo garantirà velocità di caricamento più rapide e opzioni di sovranità dei dati agli utenti in un numero maggiore di paesi.

• Microsoft Azure Cloud. Già disponibili, le soluzioni di protezione dei dati Acronis offrono ai clienti una facile opzione per utilizzare il cloud Azure per l’archiviazione del backup. Le release future saranno integrate in modo nativo nella piattaforma cloud Microsoft Azure, rendendolo un componente essenziale della nostra piattaforma.

• Integratori di soluzioni. La società offre l’integrazione nativa con le più diffuse piattaforme di automazione dell’hosting, i sistemi PSA (Professional Services Automation) e gli strumenti RMM (Remote Monitoring and Management), tra cui Autotask, ConnectWise, cPanel, Plesk e Kaseya.

• Williams Martini Racing. Uno dei più noti team di Formula 1, Williams Martini Racing, ha scelto la tecnologia per proteggere la sua infrastruttura IT ibrida. Il team utilizza la funzionalità di Acronis Data Cloud per proteggere tutti i carichi di lavoro locali e cloud, centralizzare la gestione del backup e semplificare la gestione del backup

• Team di Formula 1 Sahara Force India. Sahara Force India ha scelto la tecnologia per proteggere i dati presso lo stabilimento, i tunnel del vento e l’infrastruttura IT del circuito del team, affidandosi a backup, disaster recovery, storage definito dal software, sincronizzazione e condivisione file e soluzioni anti-ransomware basate sull’intelligenza artificiale. Il team ha anche ribattezzato la sua Mission Control Room a Silverstone, nel Regno Unito, “Acronis Mission Control Centre”, per sottolineare il valore dei dati e l’importanza della protezione dei dati in Formula 1.

“L’investimento nella nostra architettura cloud ibrida ha garantito utili sensazionali, specie con i nostri clienti che sono provider di servizi”, ha dichiarato John Zanni, Presidente della società. “Siamo in grado di incrementare drasticamente il loro reddito e di consentire loro di essere un’azienda di successo, grazie alla nostra piattaforma Acronis Data Cloud. Ci auguriamo di continuare questa crescita insieme.”

Read also :
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore