Context: vendite Pc con segno positivo, ma solo per l’area business

Mercato

Negli ultimi mesi del terzo trimestre 2018, Context misura segni positivi in termini di volumi e ricavi sulle vendite di Pc area commerciale/business. Ancora in affanno le vendite in area consumer

Volumi e ricavi con segno positivo nel mercato dei Pc. Secondo le ultime analisi di Context, il mercato dei personal computer, nei primi due mesi del terzo trimestre 2018 e contestualizzato in Europa occidentale ha fatto registrare una crescita, in volume, del 3% su base annua mentre i ricavi sono aumentati del 5%. Secondo l’analista senior di Context, Marie-Christine Pygott, così come nel secondo trimestre dello stesso anno, la crescita in volume, che fu del 7%, è da imputare al segmento commerciale con le aziende che hanno fatto crescere la domanda di Pc in seguito al passaggio a Windows 10.

Al contrario, le vendite di personal computer in ambito privato non hanno arrestato l’andamento negativo. Secondo gli analisti, sebbene qualche boccata di ossigeno dovuta al back to school, i primi mesi del terzo trimestre 2018 hanno segnato un meno 1% contro il meno 10 per cento, sempre su base annua, del secondo trimestre. 

Fonte: Context

La crescita delle vendite di prodotti come notebook ultrasottili e Chromebook, che è stata rilevata anche nei trimestri precedenti, è stata ancora una volta insufficiente a compensare completamente la domanda più debole per i Pc mainstream.

I ricavi delle vendite di Pc sono aumentati del + 5% all’inizio del terzo trimestre 2017, grazie alla combinazione di questa crescita dei volumi e dell’aumento dei prezzi medi di vendita (ASP) che sono aumentati del + 2% all’inizio del terzo trimestre 2018 a 573 euro.

Sebbene gli ASP continuino a crescere anno dopo anno, si sono stabilizzati all’inizio del terzo trimestre, rallentando così questa tendenza.

Read also :
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore