Entando entra nella piattaforma Red Hat Process Automation Manager

News

Entando e Red Hat offrono ai clienti una capacità di automazione dei processi di prossima generazione all’interno della OpenShift Container Platform e una user experience (UX) progettata per aiutarli a creare applicazioni cloud-native più velocemente

Entando ha siglato un accordo con Red Hat che prevede l’accesso a un set di strumenti low-code open source di Entando all’interno di Red Hat Process Automation Manager, recentemente lanciato sul mercato. Entando ha ottimizzato questi strumenti affinché funzionino su questa piattaforma in modo  integrato ed efficiente. Insieme, queste tecnologie offrono ai clienti una capacità di automazione dei processi di prossima generazione all’interno della OpenShift Container Platform e una user experience (UX) progettata per aiutarli a creare applicazioni cloud-native più velocemente.
La soluzione di Entando offre sia feature per la progettazione di applicazioni -design time- (con strumenti low-code, componenti riutilizzabili, e template), sia funzionalità per la gestione -runtime- implementabili come microservizi moderni, leggeri e containerizzati. Questi microservizi possono essere gestiti tramite pipeline di CI/CD (Continuous Integration/Continuous Deployment) e orchestrati attraverso software come Red Hat OpenShift Container Platform, la piattaforma Kubernetes per le aziende più completa sul mercato.

Entando aiuta i clienti a ottenere rilasci con maggiore velocità, efficienza e agilità attraverso tutto il ciclo di vita dell’applicazione, creando interfacce ricche e indipendenti dal tipo in piena logica di esperienza omnicanale.

Con il time-to-market che diventa sempre più un elemento differenziante, molte aziende stanno guardando alle Modern Applications per competere sul mercato. Entando accelera il time-to-market con componenti drag&drop out-of-the-box, smart widgets, e integrazioni UX per creare applicazioni cloud-native. Più i clienti sviluppano, e più grandi diventano le loro librerie di asset riutilizzabili, consentendo di iniziare rapidamente flussi di lavoro di progetti basati su modelli con quasi tutte le risorse necessarie già disponibili. Il risultato è una maggiore efficienza dell’IT e la convergenza della user experience delle molteplici applicazioni enterprise.

Read also :
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore