Huawei P9 Lite alla prova dei fatti

Prodotti

IN PROVA – Huawei P9 lite è il fratellino minore di Huawei P9 plus e P9. Prezzo sotto i 300 euro per uno smartphone cui non manca nulla, nemmeno il lettore di impronte digitali

Huawei P9 Lite, le nostre impressioni e il giudizio

Le prime impressioni sono di un’offerta molto ben modulata per quanto riguarda il modello Huawei P9, mentre P9 plus ci sembra leggermente collocato su un prezzo troppo elevato. E’ sicuro che i compromessi in termini di potenza cui costringe Huawei P9 Lite saranno del tutto non percepibili dalla maggior parte del pubblico, e per questo Huawei P9 Lite pensiamo sarà molto ben accolto sul mercato. A nostro avviso si rivelerà azzeccata e vincente da parte di Huawei non essere scesa del tutto a compromessi, anche su questo modello, per quanto riguarda la bontà del display. E’ vero, il comparto fotografico di Huawei P9 Lite non può vantare brand (Leica) e qualità di Huawei P9.

In questo caso entriamo in un ‘ginepraio‘. C’è chi sostiene che chi ama la fotografia può rinunciare benissimo a scattare con lo smartphone perché lo fa con altri strumenti, magari proprio proposti dagli stessi brand che offrono le proprie competenze tecnologiche ai produttori di smartphone. E’ vero anche che il confine per gli utenti finali oramai è molto labile. Abbiamo partecipato in prima persone a un breve seminario di fotografia in cui distinguere tra foto scattate con una macchina Leica e foto scattate con Huawei P9 non era praticamente possibile una volta proiettata l’immagine con un videoproiettore a muro. Di sicuro lo sarebbe stato su una stampa…

Huawei P9 Lite_black
Huawei P9 Lite – Non ha la doppia fotocamera come Huawei P9 e P9 Plus

Dal punto di vista delle prestazioni, è vero che Huawei P9 Lite non si distingue, ma in fondo non vuole nemmeno farlo. E’ un ottimo smartphone che costa meno di 300 euro oggi, e probabilmente costerà ancora meno tra pochi mesi, cui però non manca nulla. Di certo chi utilizza lo smartphone con i social, whatsapp, posta e navigazione potrà risparmiare dei bei soldi assicurandosi comunque un’ottima esperienza d’uso. Per quanto riguarda i benchmark Antutu 3D di servizio, le prestazioni di questo smartphone ne rivelano la natura. Le sue prestazioni sono inferiori in modo sensibile a quelle di Nexus 6P (75mila vs 46mila il punteggio), e per fare un raffronto in ambito Apple, Huawei P9 Lite fa meno bene anche di iPhone 5s. Lo smartphone più vicino è la proposta Meizu MX5.

Lo ripetiamo, però, parliamo solo di prestazioni ‘muscolari’. GeekBench 3 ha fatto segnare 895 punti in modalità single-core e 3994 in Multi-Core. Un punto di forza indiscusso per questo smartphone invece è l’autonomia. Grazie al processore meno potente rispetto a quello di Huawei P9, ma alla medesima batteria da 3000 mAh, chi si dimentica di mettere in carica lo smartphone prima di andare a dormire, potrà sempre rimediare con calma quando arriva in ufficio il giorno dopo, anche dopo pranzo. Non abbiamo rilievi per quanto riguarda il comparto audio e sulla fotocamera, anche senza super brand Leica, beh! Nulla da dire.

Read also :
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore