Insight: banche ancora poco oculate sugli acquisti del software

News
banca, banche, digitale, digital, istituti di credito, digitali, shutterstock

Andrea Torrente, Sales director Enterprise di Insight, spiega come le banche si sono mosse ai fini della spesa per software, cloud e digital transformation

La Sam (Software asset management) è un tema spinoso e delicato per le banche di qualsiasi dimensione. Non è pensabile di lasciare al caso perché possono avere impatti alti nei costi di gestione e sui budget non preventivati per l’acquisto di un software. A spiegare la situazione è Andrea Torrente, Sales director Enterprise di Insight, la piattaforma attiva nella fornitura di soluzioni tecnologiche e di consulenza nella gestione di contratti It complessi per aziende di tutte le dimensioni, che di recente ha partecipato al Banking Summit 2018. “Secondo statistiche Abi, il 62% delle banche ha iniziato a introdurre in organico personale preposto al controllo degli asset software; ma il 38% di banche di piccola dimensione non ha adottato strumenti e personale per la gestione degli asset e questo problema lo si ha perché non si ha visibilità sugli asset software e nemmeno per il loro controllo. Circa un quarto dei budget legati agli investimenti software delle banche viene sprecato per acquisto eccessivo di software rispetto alle esigenze reali”.

Andrea Torrente, Insight
Fonte: LinkedIn

Dati abbastanza sconfortanti se si pensa che oltre al problema contrattuale, per le banche si sovrappone un ulteriore layer di complessità legato alla parte tecnologica. “Le banche si avvicinano alla gestione dell’infrastruttura attraverso persone e tecnologie, m il modello di gestione degli asset cambia velocemente perché cambiano le tecnologie: il cloud, la virtualizzazione, la mobility cambiano i paradigmi contrattuali quindi anche il modo di far fronte alla governance di gestione. Insight propone un approccio continuativo che possa controllare e governare il licensing e l’adozione del software usato nelle realtà bancarie che porti a una reale visibilità delle necessità e quindi alle reali capacità di predire il budget”.

Le banche sono attente alla normativa che cambia ma Insight attraverso il cloud tiene conto non solo delle opportunità tecnologiche che il cloud offre, ma anche come processo e strumenti di governance e controllo dei costi.
Banche e digital transformation. A che punto siamo? “Il cloud è un tema affrontato con timore nei contesti bancari – spiega Torrente – perché si cerca di capirne gli impatti e i risvolti e il controllo dei costi legati al progetto cloud. Secondo The innovation group, tre quarti delle banche sta adottando il cloud come parte degli investimenti e strategia”. Insomma, per il 2019, la digital transformation sarà anche per le banche argomento primario su cui puntare.

Read also :
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore