Lan Service, come affrontare il lato oscuro della digital transformation

News
La Partner SYNC Conference di Fortinet si sdoppia in due eventi

Durante l’evento organizzato da Lan Service con DELL Emc, Sophos e Qualys “Dal Deep Web agli attacchi al Cloud: come si affronta il lato oscuro della Digital Transformation” che si terrà a Baveno il 25 giugno prossimo, si cercheranno risposte a questi e altri quesiti in campo cybersecurity

Come si affronta il lato oscuro della trasformazione digitale che spesso vede le aziende correre verso il Cloud e i nuovi servizi digitali senza adeguate competenze e senza avere piena coscienza dei rischi annessi e connessi? Una risposta a questa (lunga) domanda sarà data durante l’evento che si terrà il 25 giugno a Baveno (VB) organizzato da Lan Service in collaborazione con DELL Emc, Sophos e Qualys sui temi caldi della cybersecurity, del deep web e degli attacchi al cloud.
I cyber attacchi sono ormai all’ordine del giorno: colpiscono duramente le aziende sottraendo dati, informazioni critiche e mettendo a rischio il business di imprese spesso costrette anche a chiudere dopo un data breach.

Ma cosa cercano oggi hacker e cybercriminali nelle reti delle imprese? Quali sono i più comuni ed efficaci sistemi di attacco e cybertruffa? Come funziona e cosa nasconde il Deep web? Con il GDPR, quante e quali sanzioni si rischiano in caso di attacco non gestito?
Durante l’evento “Dal Deep Web agli attacchi al Cloud: come si affronta il lato oscuro della Digital Transformation” che si svolgerà dalle 9.30 alle 14.00 presso Grand Hotel Dino, Corso Garibaldi 20 – Baveno, esperti del settore cercheranno di offrire delle risposte a queste ed altre domande. L’agenda è arricchita dalla presenza di un ospite d’eccezione, Giuseppe Dezzani, consulente forense della Guardia di Finanza, che insieme a Lan Service affronterà i temi relativi all’iter dei controlli sulla compliance del GDPR e ai rischi in generale delle nuove minacce in ambito di cybersecurity, sviluppando una mappa interattiva delle minacce più pericolose e dei possibili metodi di difesa.

A un anno dall’arrivo del GDPR infatti è ufficialmente finita la fase di “tolleranza” verso le inadempienze. In caso di data breach, perdite o furti di dati non gestiti correttamente si rischiano pesanti conseguenze. Partecipare all’evento è il primo passo per mantenersi aggiornati e per sapere come muoversi in caso di un attacco informatico alla propria rete aziendale.

Autore: Channelbiz
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore