Paessler investe sul canale. Chiara Ornigotti lo implementa da settembre 2017

Strategie

Chiara Ornigotti è entrata in Paessler come Business development manager per il Sud Europa, lo scorso mese di settembre e sta sviluppando il programma per i technology partner, Uptime Alliance

Chiara Ornigotti è entrata in Paessler come Business development manager per il Sud Europa, lo scorso mese di settembre, con un bagaglio di conoscenze derivanti dalle sue precedenti attività in aziende del calibro di Ipswitch, Itway, PTC Parametric Technology.

Paessler è un’azienda fondata nel 1997 a Norimberga da Dirk Paessler e si posiziona sul mercato come una community di specialisti qualificati nello sviluppo di software per il monitoraggio delle infrastrutture di rete.

Dirk Paessler

Nel 2008 sviluppa il proprio software di punta, il PRTG Network Monitor 7, nato dalla fusione dei precedenti PRTG traffic Grapher 6 e IPCheck Server Monitor, una soluzione che consente di monitorare operatività, flessibilità e performance di rete. “La società ha visto una crescita importante sul mercato italiano ed era rilevante il fatto che ancora non avesse investito in risorse locali. Ha deciso – spiega Ornigotti – di investire e avere un’interfaccia con i vendor sul mercato italiano per poter interagire sul mercato locale con una rete di rivenditori. L’obiettivo che l’azienda si è fissata con la mia presenza è quello di sviluppare il canale dando la possibilità ai rivenditori di interfacciarsi a me e alle conoscenze del mercato”.

Ornigotti, in passato, ha avuto un’esperienza con un’azienda simile a Paessler e, ancora prima ha avuto un’esperienza con un distributore seguendo aziende del calibro di Oracle, Ipswitch, Citrix, Crossbeam e Pineapp. Realtà, queste , che in un certo senso gravitano attorno a Paessler. “Il trend dell’azienda è seguire mercati emergenti o quelli che non sono ancora sviluppati incrementandone le vendite attraverso i rivenditori e con una strategia tale da raggiungere i prospect. Per questo sto lavorando attraverso relazioni concrete con i rivenditori, cercando di ricreare abitudini attraverso webinar finalizzati a sales enablement, formazione di linee guida con azioni che decide la corporate e mettere a disposizione tool specifici”.

L’azienda è nata con un approccio diretto alla vendita, che ha mantenuto, ma a questo si è affacciata sul canale, appunto, quello dei rivenditori, che comprende anche system integrator, managed service provider, per i quali era necessario mettere a punto un programma di canale. “Uptime Alliance è nato ad agosto 2017 con l’idea di creare sinergie e integrazioni con i principali vendor sul mercato”, spiega Ornigotti. “L’uso della tecnologia aveva dato ai nostri clienti la possibilità di ampliare l’uso del nostro prodotto andando oltre le infrastrutture It e creando una sorta di ponte con il mondo IoT che di sicuro non si fermerà”.

Paessler Headquarter

Il programma per il canale è concepito per aiutare i partner dell’azienda a introdurre funzionalità per il monitoraggio di rete nelle loro offerte e permettere ai clienti di prevenire il downtime di sistemi IT critici. Paessler PRTG Network Monitor è una soluzione unificata di monitoraggio potente, economica e semplice da usare, utilizzata da oltre 200mila amministratori di sistema in tutto il mondo. Con PRTG, gli amministratori di sistema possono monitorare in tempo reale lo stato e le performance dell’intera infrastruttura, dalle reti ai sistemi, dall’hardware alle applicazioni e ai dispositivi.

Uptime Alliance si fonda sulla capacità di PRTG di favorire la collaborazione con i partner tecnologici per fornire soluzioni integrate che garantiscono il massimo uptime delle infrastrutture IT e delle funzioni e processi di business che si basano su tali infrastrutture.

Grazie a dashboard intuitive e altamente personalizzabili e oltre 200 sensori preconfigurati, PRTG monitora dallo stato di salute generale dell’infrastruttura di rete a dettagli granulari come le performance e la temperatura dei singoli dispositivi o i giri al minuto delle ventole al loro interno. Sensori personalizzati possono essere creati e integrati agevolmente in PRTG per consentire ai responsabili IT di adottare senza problemi nuovi trend come l’Internet delle Cose.

PRTG invia alert agli amministratori quando viene toccata una qualsiasi soglia di performance predeterminata o quando si verifica un problema che ha effetti sullo stato generale della rete, nella forma da questi preferita, email, sms, ecc. Paessler offre sensori progettati in modo specifico per alcuni dei più diffusi brand IT ed è membro di Cisco Solution Partner Program, HPE Technology Partner Program, NetApp Alliance Partner Program e VMware’s Technology Alliance Partner (TAP) program.

Read also :
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore