Tech Data chiude l’anno fiscale 2018 ripagandosi i debiti

News
Tech Data fa il bilancio dell'anno

L’anno fiscale 2018 ha permesso a Tech Data di ripagare 850 milioni di dollari di debiti e di raggiungere la leverage ratio target post-acquisizione di Avnet Technology Solutions”. Lo ha detto Robert M. Dutkowsky, chairman e ceo

“Durante l’anno finanziario 2018 abbiamo concluso l’acquisizione di Avnet Technology Solutions e introdotto la nuova Tech Data, un’azienda globale che sta ridefinendo la distribuzione della tecnologia grazie a un esclusivo portafoglio di prodotti e servizi end-to-end e a speciali competenze.

L’anno fiscale 2018, concluso il 31 gennaio 2018, ha permesso di ripagare 850 milioni di dollari di debiti e di raggiungere la leverage ratio target post-acquisizione molto prima del piano da 18-24 mesi”, ha detto Robert M. Dutkowsky, chairman and chief executive officer.

Robert M. Dutkowsky, chairman and chief executive officer Tech Data

Le vendite nette sono state di 36,8 miliardi di dollari , con un incremento del 40% rispetto all’anno precedente. L’aumento delle vendite nette è dovuto principalmente all’aggiunta di soluzioni tecnologiche. A cambi costanti, le vendite nette sono aumentate del 38 percento.

Americhe: le vendite nette sono state di 16 miliardi di dollari (il 43% delle vendite nette in tutto il mondo), con un aumento del 54% rispetto all’anno precedente. L’aumento delle vendite nette è dovuto principalmente all’aggiunta di soluzioni tecnologiche. A valuta costante, le vendite nette sono aumentate del 53%.
Europa: le vendite nette sono state di 19,7 miliardi di dollari (il 54% delle vendite nette in tutto il mondo), con un aumento del 24% rispetto all’anno precedente. L’aumento delle vendite nette è dovuto principalmente all’aggiunta di soluzioni tecnologiche. A cambi costanti, le vendite nette sono aumentate del 21%.
Asia Pacifico: le vendite nette sono state di 1,1 miliardi di dollari (3% delle vendite nette in tutto il mondo). Le vendite nette in Asia Pacifico sono attribuite all’aggiunta di soluzioni tecnologiche.

L’utile lordo è stato di 2,1 miliardi di dollari, con un incremento di 813,7 milioni, pari al 62% rispetto all’anno precedente. Come percentuale delle vendite nette, l’utile lordo è stato del 5,75% rispetto al 4,96% dell’anno precedente. L’aumento dell’utile lordo e della percentuale del margine lordo è principalmente dovuto all’aggiunta di soluzioni tecnologiche.
Le spese di vendita, generali e amministrative (“SG & A”) sono state di 1,6 miliardi di dollari pari al 4,38% delle vendite nette, rispetto a 984,2 milioni, ovvero il 3,75% delle vendite nette dell’anno precedente. 

Il reddito operativo mondiale è stato di 410,1 milioni di dollari, pari all’1,12% delle vendite nette rispetto ai 291,9 milioni dell’1,11% delle vendite nette dell’anno precedente. Il reddito operativo non GAAP è stato di 602,7 milioni, con un incremento di 263,8 milioni, o del 78%, rispetto all’anno precedente. In termini percentuali delle vendite nette, il reddito operativo non GAAP è stato dell’1,64%, con un miglioramento di 35 punti base rispetto all’anno precedente.
Americhe: il reddito operativo è stato di 248,4 milioni di dollari, pari all’1,56% delle vendite nette, rispetto a 144,2 milioni di dollari, pari all’1,39% delle vendite nette dell’anno precedente. Il reddito operativo non GAAP è stato di 333,7 milioni di dollari, con un aumento di 173,7 milioni di dollari, pari al 109%, rispetto all’anno precedente. Come percentuale delle vendite nette, il reddito operativo non GAAP è stato del 2,09 percento, con un miglioramento di 55 punti base rispetto all’anno precedente.
Europa: il reddito operativo è stato di 173,6 milioni di dollari, pari allo 0,88% delle vendite nette, rispetto ai 161,6 milioni di dollari, ovvero all’1,02% delle vendite nette dell’anno precedente. Il reddito operativo non GAAP è stato di 271,3 milioni di dollari con un incremento di 78,4 milioni, pari al 41%, rispetto all’anno precedente. Come percentuale delle vendite nette, il reddito operativo non GAAP è stato dell’1,38% rispetto all’1,22% dell’anno precedente.
Asia Pacifico: il reddito operativo è stato di 17,5 milioni di dollari, pari all’1,57% delle vendite nette. Il reddito operativo non GAAP è stato di 23,3 milioni di dollari, pari al 2,09% delle vendite nette.
Le spese di compensazione basate su azioni sono state di 29,4 milioni, con un aumento di 15,4 milioni, rispetto all’anno precedente. Ciò include 3,8 milioni di spese di compensazione stock di acquisizione e integrazione. Queste spese sono escluse dai risultati operativi regionali e presentate come voce separata nel reporting di settore della società (vedere la riconciliazione GAAP per nonGAAP nelle tabelle finanziarie del presente comunicato stampa).

L’utile netto è stato di 116,6 milioni, rispetto ai 195,1 milioni dell’anno precedente. L’utile netto per l’anno fiscale corrente include 95,4 milioni di spese per imposte sul reddito sostenute a seguito della tassa di transizione e dell’impatto sulle imposte differite dalla legge sui tagli fiscali e sull’occupazione negli Stati Uniti. L’utile netto non-GAAP è stato di 348,3 milioni, con un incremento di 123,0 milioni, o del 55 percento, rispetto all’anno precedente.

La liquidità netta generata dalle operazioni durante l’anno fiscale è stata di 1,1 miliardi di dollari
Il rendimento del capitale investito per i dodici mesi finali era del 5%, rispetto al 13% dell’anno precedente. Il rendimento aggiustato sul capitale investito per i dodici mesi finali è stato del 12%, rispetto al 14% dell’anno precedente.

Vuoi partecipare al ChannelWatch 2018 di Context? Premi qui e inizia il breve questionario

Read also :
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore