Vertiv: un partner program che insegue l’edge computing

News

Il VPP fa parte di una più ampia strategia che Vertiv mette in atto per consentire alla sua crescente base di partner di soddisfare le richieste dei clienti in termini di edge computing, digitalizzazione e altre tendenze che stanno interessando il segmento del data center e il più ampio panorama IT

Vertiv ha lanciato un programma di canale ad aprile scorso e Stefano Mozzato, country manager di Vertiv in Italia spiega cosa ci si può aspettare. Vertiv prosegue il network power. Si tratta di “un’azienda di ingegneri che sceglie dove investire, negli ultimi due anni e mezzo abbiamo investito nel mondo dei laboratori test per ricerca e sviluppo e posizionamento di immagine, poi costruito verticali, con struttura commerciale per verticali e applicazioni specifiche per il canale, sul quale siamo stati presenti come business complementare. Lavoriamo sull’edge e ci proponiamo sul mercato in modo da fornire competenze. Ci siamo accorti di avere gioielli apprezzati dai clienti che possono essere installati in una miriade di installazione, grazie ai layer sulle competenze e conoscenze. Oggi i presupposti si delineano: la colocation è poco sviluppata, ci mancano le basi, e la velocità e il grado di servizio è uno sla limitato ed è un freno. Siamo un partner completo; a Zagabria abbiamo la capacità per fare cabinet”.

Il VPP fa parte di una più ampia strategia che Vertiv mette in atto per consentire alla sua crescente base di partner di soddisfare le richieste dei clienti in termini di edge computing, digitalizzazione e altre tendenze che stanno interessando il segmento del data center e il più ampio panorama IT. Nel corso dell’ultimo anno, Vertiv ha investito in una ricerca continua e approfondita per definire i quattro archetipi di edge computing principali e identificare i casi d’uso più consolidati per il 5G, che presenteranno quindi le opportunità commerciali più chiare e immediate per il proprio ecosistema di partner. “La forza vendite è stata riconfigurata per dare al partner e all’utente finale quello che chiede. Abbiamo gold e platinum partner”, spiega Mozzato.

Stefano Mozzato, Country Manager Vertiv Italia

Un elemento fondamentale del VPP è il nuovo EMEA Vertiv Incentive Program (VIP), che consente ai reseller Authorised e Silver di guadagnare automaticamente punti bonus e monetizzare rapidamente i premi. Gli incentivi includono anche nuovi sconti per i reseller Gold e Platinum.

Inoltre, Vertiv ha ridisegnato il portale dei partner, che consente ai reseller di registrarsi rapidamente e sbloccare immediatamente risorse e vantaggi. Tra le caratteristiche del nuovo portale ci sono corsi di formazione e autoapprendimento online, per aiutare i partner a superare il problema della carenza di competenze nel settore IT.

Oltre agli strumenti e agli incentivi per aiutare i reseller, Vertiv continua a sviluppare il proprio portfolio dedicato al canale. L’ultima novità è il gruppo di continuità Liebert GXT5 (UPS), che integra le soluzioni di edge computing lanciate a novembre 2018. Disponibile attraverso i partner di canale in Europa, Medio Oriente e Africa (EMEA) in una gamma di varianti Liebert GXT5 aggiunge nuove capacità e funzionalità a una delle famiglie di UPS online a doppia conversione più popolari del settore per ambienti IT piccoli e micro. La tecnologia innovativa è progettata per fornire energia affidabile ed efficiente a più dispositivi ad alta densità mediante un unico UPS montato su rack. Liebert GXT5 dispone di socket controllati individualmente per una maggiore sicurezza e può anche essere gestito in remoto per semplificare la complessità dell’edge e supportare le profonde trasformazioni che si verificano in molti settori, come retail, sanità, servizi finanziari e Industria 4.0.

Read also :
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore